il Tacco di Bacco
 
Oggi è martedì 24 gennaio 2017!
freccia San Mauro Forte





 
 



Questa pagina fa parte del nostro archivio!
Per conoscere il calendario aggiornato, clicca qui.
da domenica 15 a martedì 17 gennaio 2017
San Mauro Forte

Festa di Sant'Antonio

Folklore e tradizioni Folklore e tradizioni
Il 17 gennaio è una data importante per San Mauro Forte, i cittadini attendono per tutto l'anno la festa di Sant'Antonio e partecipano con molta passione. I festeggiamenti in onore del santo taumaturgo e protettore degli animali sono legati agli antichi riti della transumanza e ai cicli agricoli.

Il campanaccio è il simbolo della festa, il suo suono fragoroso risuona per le vie del piccolo borgo in provincia di Matera. La sfilata spontanea dei campanacci apre le feste di Carnevale.

In passato il campanaccio era utile al mandriano per seguire i pascoli tra i boschi, oggi caratterizza la festa di Sant'Antonio e la sfilata dei "liberi suonatori". Il 16 gennaio nel tardo pomeriggio le cantine rupestri vengono preparate per accogliere i "suonatori": la brace arde, il vino, i salumi e formaggi sono pronti per l'abbuffata finale.

All'imbrunire i vicoli del paese vengono invasi da strani personaggi che indossano mantelli scuri, cappellacci ricavati dalle coperture in vimini delle damigiane e con in mano un grosso campanaccio. Divisi in gruppi di appartenenza (famiglia, amici, quartiere) iniziano il loro corteo girando per tre volte intorno alla chiesa di San Rocco dove è custodita la statua di Sant'Antonio.

Ogni gruppo porta con sé simboli della cultura dei massari e dei pastori: spighe di grano, bastoni con campanelle e nastrini colorati. Alcuni conducono degli animali da soma e portano la testa di un maiale, animale sacrificato al Santo.

Il pesante campanaccio viene portato all'altezza ventre e risuona ad ogni passo dando ritmo a tutto il gruppo. Il suono è fragoroso, per ore il paese è stordito da questo ritmo cupo e ogni gruppo tenta di superare il suono degli altri. I campanacci non sono tutti uguali, se il batacchio sporge dalla campana è maschio, se invece ha la bocca molto larga è detto femmina. Il campanaccio, e tutto il rito, rimanda ai simboli della fecondità, il suono serve a cacciare il male e a propiziare l'inizio del nuovo ciclo agricolo e l'abbondanza dei raccolti.

da domenica 15 a martedì 17 gennaio 2017
San Mauro Forte (Matera)
Strade del paese
ore 20:00
ingresso libero
Info. 0835/674015
(clicca per ingrandire)

 

letto 141 volte

Segui

Tienimi aggiornato

il Tacco di Bacco ti invia una mail in prossimità di eventi o in caso di variazioni o annullamenti.
Se segui un profilo o una location, il Tacco di Bacco ti invierà una mail quando vengono pubblicati nuovi eventi.



Da non perdere

Gli spettacoli e i concerti da non perdere.

Arte e fotografia

Tutte le mostre in corso.

Calendario



Se hai stampato queste pagine, ricordati di cestinarle nel raccoglitore della carta.
If you print these pages don't forget to trash them in a recycle bin.

il Tacco di Bacco prevede l‘utilizzo dei "Cookies", che non sono biscotti al cioccolato ma dei file inviati al vostro browser. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni Accetto i cookie da questo sito