il Tacco di Bacco
 
Oggi è martedì 20 agosto 2019!

Convento Frati Minori Cappuccini S. Andrea

CONVENTO FRATI MINORI CAPPUCCINI CENTRO MISSIONARIO PER LA ROMANIA

Folklore e tradizioni Folklore e tradizioni
Musei, gallerie d'arte e luoghi interessanti Musei, gallerie d'arte e luoghi interessanti

Il complesso conventuale di Sant'Andrea sorge a mezza costa della collina del Parco di Nocera Inferiore, precisamente sulla pendice meridionale della collina.
Fu fondato nel 1563 dal duca Alfonso Carafa e destinato ai cappuccini.
L'edificio, dall'ampia pianta quadrata, conserva i prospetti con le mura che racchiudevano il convento. L'ambiente del refettorio era decorato da dipinti del Celebrano (che oggi sono a Napoli) e nel chiostro sono ancora visibili le colonnine tortili.

Seriamente danneggiato dall'eruzione del 1631 fu restaurato con il concorso dei cittadini.

La chiesetta, nota anche per la piccola cupola, a è posta nella parte più eminente, a destra dell'edificio conventuale, con il prospetto che dà verso Nocera Superiore e Cava de' Tirreni.

All'ingresso è collocata la bella ma deturpata tomba marmorea del benefattore, il duca di Nocera Alfonso Carafa, morto nel 1581, la cui moglie, Giovanna Castriota Scanderbeg, disegna il cappuccio dei cappuccini. Sul monumento funerario del duca è presente lo stemma della famiglia Carafa - Castriota Scanderbeg.

All'interno si conservano ancora il coro ligneo settecentesco, dipinti e varie lastre tombali.

Indirizzo

Nocera Inferiore (Salerno)

Collina S. Andrea

GPS 40,74606 N 14,64749 E

Giorno di chiusura

aperto tutti i giorni

Scrivi una recensione



Da visitare nelle vicinanze

GALLERIA D'ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA
3 minuti
In macchina
MUSEO PROVINCIALE
5 minuti
In macchina
VILLA OTTOCENTESCA DEL COMUNE DI ERCOLANO
5 minuti
In macchina
DIMORA STORICA, AUDITORIUM, GALLERIA
5 minuti
In macchina

Dove mangiare nella vicinanze

BAR, PUB, RISTORANTE, CLUB, CONCEPT STORE
2 minuti
In macchina

Se hai stampato queste pagine, ricordati di cestinarle nel raccoglitore della carta.
If you print these pages don't forget to trash them in a recycle bin.

Quando sfogli le pagine di questo sito, i cookie e altre tecnologie vengono utilizzate per migliorare la tua esperienza e personalizzare il contenuto e alcuni spazi pubblicitari che vedi.
Visita la nostra informativa sulla privacy (aggiornata al 25/05/2018) per saperne di più. Privacy Policy
Cliccando su accetta o continuando a navigare sul sito, accetti l'uso dei cookies e dei dati. Ulteriori informazioni Accetto i cookie da questo sito