il Tacco di Bacco
 
Oggi è domenica 20 gennaio 2019!
freccia Bari

Cosa cerchi?



 

Potrebbero interessarti...

OPEN DAY ISTITUTO DE LILLA BARI
Bari
dal 2 dicembre 2018 al 27 gennaio 2019, la domenica
OPEN DAY ISTITUTO DE LILLA BARI

Assolo a due [voce&piano]
Mola di Bari
Sabato 2 febbraio 2019
Assolo a due [voce&piano]

SWALLOWED
Bari
Domenica 20 gennaio 2019
SWALLOWED



 
 

AGIMUS - Carmen


Questa pagina fa parte del nostro archivio!
Per conoscere il calendario aggiornato, clicca qui.
Sabato 26 ottobre 2013
Bari

Presentazione del libro Dalla tramvia Bari-Barletta alle Ferrovie del Nord Barese

ingresso libero ingresso libero
Incontri culturali Incontri culturali
Sarà presentato sabato 26 ottobre, alle ore 10.30, nella Sala Consiliare di Palazzo di Città, il libro “Dalla Tramvia Bari-Barletta alle Ferrovie del Nord Barese” (Edizioni Giuseppe Laterza), un volume che ripercorre 150 anni di storia attraverso fotografie, documenti originali e testimonianze.
Alla presentazione interverranno i curatori del libro, il direttore generale di Ferrotramviaria Spa Massimo Nitti ed il giornalista Pino Ricco, il sindaco di Bari Michele Emiliano, il presidente della Ferrotramviaria Spa Enrico Maria Pasquini, l’assessore all’Urbanistica Elio Sannicandro, il Capo di Gabinetto del Sindaco prof. Antonella Rinella. Modererà l’incontro il giornalista Giuseppe Armenise.

Il volume

Duecentocinquanta pagine, una ricercata documentazione fotografica che copre gli ultimi 150 anni e un viaggio che attraversa il nostro territorio ricostruendo un mosaico di storia fatto di grandi intuizioni, di entusiasmo, di lungimiranza, ma anche di dolore, fatica, a volte di delusioni.
Un viaggio che comincia con le grandi difficoltà viarie dei tempi dell’Unità d’Italia per passare all’epoca pionieristica della ferrovia a cavallo, fino ai primi treni a vapore; e ancora: l’avvento della Ferrotramviaria, che nel 1937 acquistò la Tramvia Bari-Barletta, cominciando un percorso che arriva fino ai nostri giorni.
Quello della Ferrotramviaria è un percorso contraddistinto da una precisa caratteristica: puntare sempre a costruire un futuro migliore, che è il segnale di una cultura d’impresa che affonda le sue radici in un passato denso di significati e di aspettative per la terra di Bari ed il Nord barese.
Così, si attraversano i difficili anni del secondo conflitto mondiale, quelli ancora più lunghi che portarono prima alla sospensione del servizio su ferro e poi alla nascita, nel ’65, della Ferrovia Bari Nord; fino alle attuali Ferrovie del Nord Barese, coincise con un vero e proprio cambio di strategia. In questo modo la Ferrotramviaria ha letteralmente rivoluzionato la storia del trasporto ferroviario non solo nel nostro territorio ma in Puglia. Basti pensare a quello che è già stato realizzato: ad esempio il collegamento tra il cuore di Bari ed il popoloso quartiere San Paolo con la metropolitana o il recentissimo collegamento tra l’aeroporto internazionale “Karol Wojtyla” ed i sette centri a nord e a sud dello scalo di Palese dalla storica tratta Bari-Barletta.
Tutti interventi strettamente connessi ad un futuro, di fatto già cominciato, e che vede protagonisti proprio i centri della provincia Bat con quello che viene definito “Grande progetto”. Un’opera che non solo completerà il potenziamento infrastrutturale cominciato negli anni scorsi, ma ridisegnerà anche sotto il profilo urbanistico parte delle città di Andria e Barletta e metterà a sistema l’intera rete gestita da Ferrotramviaria, realizzando proprio nella città di Barletta l’interoperabilità con la Rete Ferroviaria Italiana.
Il volume contiene anche un contributo sui sette Comuni serviti, alcuni aneddoti, il racconto dell’epopea della celebre “Ciclatera” ed una interessante riproposizione dei documenti storici che hanno accompagnato sia gli anni della pionieristica Tramvia che i tre quarti di secolo della vita di Ferrotramviaria.
Insomma, uno spaccato interessante e a tratti romantico di una storia che è stata nostra ma che oggi è profondamente cambiata, mettendosi al passo con i tempi e con le esigenze dell’utenza.

Gli autori

Massimo Nitti è direttore generale di Ferrotramviaria Spa. Dall’ottobre del 2003 all’ottobre del 2010 ha rivestito la carica di direttore dell’Esercizio delle “Ferrovie del Nord Barese”.
E’ stato direttore dei lavori delle opere di Raddoppio del tratto ferroviario Bitonto – Ruvo e del Collegamento metropolitano Bari Centrale - Quartiere San Paolo.
E’ anche vice presidente di ASSTRA, Associazione nazionale delle aziende di trasporto pubblico, operanti nel settore del trasporto pubblico locale; e dal 2006 è componente della Giunta Esecutiva Nazionale di ASSTRA.

Pino Ricco è giornalista professionista, prima capo redattore e successivamente direttore del quotidiano “Barisera”; docente al Master Universitario di giornalismo realizzato in partnership con l’Ordine dei Giornalisti di Puglia. Ha fatto parte della Commissione nazionale per l’esame di idoneità professionale giornalistica. Appassionato di storia dello sport, è al quarto libro. Nel 2007 ha vinto il concorso letterario “Il giallo di… Puglia” organizzato da una casa editrice di Imperia con il volume noir “Apri gli occhi”.

Bari (Bari)
Sala Consiliare di Palazzo di Città
ore 10:30
ingresso libero
Info. 080 577 1111
(clicca per ingrandire)

 

letto 928 volte

Segui

Tienimi aggiornato

il Tacco di Bacco ti invia una mail in prossimità di eventi o in caso di variazioni o annullamenti.
Se segui un profilo o una location, il Tacco di Bacco ti invierà una mail quando vengono pubblicati nuovi eventi.



Da non perdere

Gli spettacoli e i concerti da non perdere.

Arte e fotografia

Tutte le mostre in corso.

Piccola Ribalta


Amici della Musica 2018


Calendario



Se hai stampato queste pagine, ricordati di cestinarle nel raccoglitore della carta.
If you print these pages don't forget to trash them in a recycle bin.

Quando sfogli le pagine di questo sito, i cookie e altre tecnologie vengono utilizzate per migliorare la tua esperienza e personalizzare il contenuto e alcuni spazi pubblicitari che vedi.
Visita la nostra informativa sulla privacy (aggiornata al 25/05/2018) per saperne di più. Privacy Policy
Cliccando su accetta o continuando a navigare sul sito, accetti l'uso dei cookies e dei dati. Ulteriori informazioni Accetto i cookie da questo sito