il Tacco di Bacco
Oggi è giovedì 21 novembre 2019!

Valle d'Itria. Mercatino Dell'Antiquariato e Modernariato

Valle d'Itria. Mercatino Dell'Antiquariato e Modernariato

"218" foto di bluefootedbooby Sotto licenza CC BY-SA 2.0 


Continua in Valle d’Itria l’appuntamento con il Mercatino dell’Antiquariato e Modernariato che dal 20 gennaio si ripropone ogni terza domenica del mese, per poi concludersi il 25 dicembre 2019. Il mercatino si svolgerà nel solito scenario di piazza Francesco Crispi a Martina Franca, a partire dalle ore 9 del mattino.


L’evento è stato promosso da Arca Promoter, Associazione organizzatrice di “Antiquariato in Valle d’Itria” che svoltosi in agosto, ha raccolto più di 80 espositori provenienti da tutta Italia. Con una stima di 50 mila visitatori, è diventato l’evento più grande del sud Italia nel settore e ha incoronato Martina Franca capitale dell’antiquariato. L’associazione svolge le sue attività nelle provincie di Taranto, Bari e Brindisi per la promozioni di eventi culturali e del territorio.


Il mercatino dell’Antiquariato e Modernariato è un luogo di ritrovo per tutti gli appassionati del collezionismo, del vintage e dell’oggettistica. Inoltrandosi tra i vari banchi espositivi è possibile imbattersi in diverse tipologie di prodotti. La suggestione che regala il contesto fa immergere il visitatore nei ricordi passati, dimenticando gli ordinari oggetti e la tecnologia che lo circondano ogni giorno. Sulle bancarelle invece di una vasta scelta di home speaker che permettono la riproduzione di musica dalle più moderne piattaforme musicali, l’ascolto di un audiolibro o il controllo sugli elettrodomestici, il curioso visitatore avrà sotto gli occhi i più tradizionali giradischi, grammofoni, radio a valvole, carillon e radiosveglie. L’obiettivo non è penalizzare i dispositivi tecnologici, attraverso una critica contro il consumismo e il progresso, ma di far riscoprire oggetti ormai dimenticati che racchiudono molto fascino e ricordi. Il digitale e l’analogico non sono i soli ad essere presenti sui banchetti: dai vinili usati ai cimeli, il mercatino richiama a sé anche i giovani desiderosi di conoscere qualcosa della realtà dei propri avi, sentita solo nei racconti dei nonni o letta su qualche libro di scuola. Risultano essere tantissime le singolarità esposte dai commercianti: divise militari della Seconda Guerra Mondiale, medaglie, maschere antigas, enormi statue raffiguranti animali tanto amate durante il periodo liberty, attrezzatura da minatori, stravaganti porcellane provenienti da ogni dove. La punta di diamante è rappresentata dalla presenza di venditori con pezzi rari e pregiati, per i più esperti nel settore, che rende il mercatino un luogo di culto degli arredi d’epoca, dell’arte del restauro e dell’oggettistica di piccola taglia, come orologi e reliquie solo per fare qualche piccolo esempio.


L’evento non punta solo a mettere in primo piano l’antiquariato, ma soprattutto la valorizzazione del territorio stesso, dal punto di vista del turismo. Le strade di Martina Franca e la Valle d’Itria, con i suoi esempi di barocco corriere ed il suo Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco, diventano la splendida cornice di questo usuale appuntamento. L’Associazione Arca Promoter, infatti, promuove eventi anche in altre località limitrofe, rendendo le splendide città e i borghi pugliesi i protagonisti indiscussi dell’evento, attraverso il loro patrimonio storico, architettonico e culturale. L’ingresso al mercatino dell’Antiquariato e Modernariato è gratuito.


Da domenica 20 Gennaio a domenica 15 Dicembre 2019

Martina Franca (Taranto)

Piazza F. Crispi

Dalle ore 09:00
Ingresso libero

SCRITTO DA SnowVilliers il 23/10/2019

(letto 348 volte)

Se hai stampato queste pagine, ricordati di cestinarle nel raccoglitore della carta.
If you print these pages don't forget to trash them in a recycle bin.

Quando sfogli le pagine di questo sito, i cookie e altre tecnologie vengono utilizzate per migliorare la tua esperienza e personalizzare il contenuto e alcuni spazi pubblicitari che vedi.
Visita la nostra informativa sulla privacy (aggiornata al 25/05/2018) per saperne di più. Privacy Policy
Cliccando su accetta o continuando a navigare sul sito, accetti l'uso dei cookies e dei dati. Ulteriori informazioni Accetto i cookie da questo sito